BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MISTERO BP/ (Video) La chiazza di petrolio si è volatilizzata. Gli scienziati: E’ stata mangiata dai batteri spazzini

Pubblicazione:

piattaforma-petrolifera-esplosaR375.jpg

 

A 100 giorni dal disastro della Deepwater Horizon la chiazza di petrolio sembra essere misteriosamente scomparsa. E se in parte il merito è del tappo, che due settimane fa la BP è finalmente riuscita a mettere sul pozzo, resta il fatto che dalle statistiche ufficiali del governo Usa mancano 4 milioni di barili, cioè 167 milioni di galloni, fuoriusciti dalla perforazione dal momento dell’esplosione.

 

Eppure il piccolo esercito arruolato per ripulire il Golfo del Messico è riuscito a scremare solo una minima parte degli inquinanti che si sono riversati nell’oceano. Benché ci fossero più di 4mila imbarcazioni coinvolte nelle operazioni di pulitura, questa flotta può avere raccolto solo una piccola percentuale del petrolio. Anche nelle precedenti fuoriuscite di petrolio, è stato possibile raccogliere solo una piccola percentuale degli inquinanti. «E’ molto raro che si arrivi all’1 o al 2 per cento», afferma Richard Howarth, professore di Ecologia della Cornell University, che era intervenuto sul campo in occasione della fuoriuscita della Exxon Valdez.

 

CLICCA SUL PULSANTE >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L'ARTICOLO SUI BATTERI SPAZZINI



  PAG. SUCC. >