BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PERSONAGGIO DA ROMANZO/ Il Gobbo di Notre Dame è esistito realmente: Hugo lo incontrò nel 1820 e decise di ispirarsi a lui

Pubblicazione:

Gobbo375.jpg

DIFFICOLTA’ A CAMMINARE - Conosceva a memoria circa 12.000 libri. Peek riusciva a fare a mente anche calcoli complessi, una capacità che gli tornava utile nel suo lavoro quotidiano, che consisteva nello stilare buste-paga. Peek ha imparato a camminare solo all'età di 4 anni, e aveva una deambulazione sghemba. Non era in grado di abbottonarsi la camicia ed era in difficoltà in altre attività motorie. Nei test psicologici generali, Peek si era rivelato ben al di sotto della media come QI, ma aveva ottenuto punteggi altissimi in alcuni sotto-test. I discordanti risultati hanno condotto alla conclusione che tali test non fossero gli strumenti adatti per valutare le capacità di Peek. Peek ha ispirato lo scrittore Barry Morrow quando ha scritto Rain Man, il film del 1988 che ha vinto quattro Academy Awards. Fran Peek ha detto che suo figlio Morrow ha incontrato a un convegno nei primi anni ‘80 lo scrittore e che Kim è riuscito a ricordare a memoria esattamente tutto ciò che aveva ascoltato in quell’occasione. Gli scienziati della Nasa avevano tenuto sotto osservazione Peek, sperando che la tecnologia utilizzata per studiare gli effetti dei viaggi nello spazio sul cervello potesse contribuire a spiegare le sue abnormi capacità mentali.

 


ASTA MACABRA - Meno rassicurante il fatto che anche il personaggio di Hannibal Lecter, protagonista del film «Il silenzio degli innocenti», esista realmente, anche se per fortuna si trova al sicuro nell’infermeria di una prigione. Si tratta di Robert Maudsley, serial killer che ha ucciso quattro persone, di cui tre in prigione dopo essere stato condannato all’ergastolo per il primo delitto. Di uno dei tre uomini uccisi in prigione ha mangiato il cervello, un’azione che in Gran Bretagna gli ha guadagnato l’epiteto di Hannibal the Cannibal. Non appena si è diffusa la notizia che Maudsley è gravemente malato, si è scatenata una macabra asta. Gli scienziati inglesi e americani specialisti in ricerche sul sistema cerebrale vogliono acquistarne il cervello sul quale effettuare esperimenti.

 

CLICCA QUI O >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO CON IL VIDEO DI YOUTUBE DEL VERO SERIAL KILLER DELLA SAGA HORROR NON APRITE QUELLA PORTA 

 

 



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >