BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

FALSI MITI/ Leggere al buio rovina gli occhi? I capelli rasati crescono più in fretta? Dieci luoghi comuni sfatati dalla scienza

libro-candela-r375.jpg (Foto)

Mentre leggere con poca luce può farti strizzare gli occhi o rendere la lettura più difficoltosa, gli oculisti sottolineano che non c’è nessuna possibile conseguenza sulla vista. Questo mito probabilmente è derivato dai secoli passati, quando esistevano solo le candele per fare luce mentre si leggeva, e il loro livello di luminosità era ovviamente molto basso. E’ possibile quindi vedere e leggere con poca luce, perché il nostro sistema visivo è molto flessibile, anche se ovviamente comporta molta più fatica. La vista però non peggiorerà, più di quanto non faccia normalmente a causa dell’età.
 

Diverso invece il discorso per la tv. Gli occhi dei bambini si rovinano se si siedono troppo vicini alla televisione? Se sono a circa 50 centimetri, molto presto si affaticano la vista e se ci rimangono per lungo tempo, è più probabile che sviluppino la miopia. Per chiunque guarda la tv la distanza ideale è tra 1,5 e 2 metri. Un’altra regola basilare inoltre è quella di essere sicuri di non riferirsi alla tv come all’unica luce presente nella stanza.
 

Questa convinzione popolare è stata smentita quando studi realizzati già a partire dal 1928 hanno confermato che radersi non produce effetti sulla crescita (o ricrescita) dei capelli. I ricercatori del British Medical Journal (Bmj) hanno ipotizzato che quando i capelli rasati ricrescono, sono privi delle punte presenti alle estremità, facendoli sembrare più spessi. E il fatto che non siano stati esposti alla luce può farli sembrare più scuri degli altri capelli.