BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LAKE DISTRICT/ Video, il mostro gobbo lungo 20 metri con testa di labrador che nuota nel lago Windermere

Pubblicazione:

BOWNESSIE3-r375.jpg
<< Prima pagina

UN PESCE-MOSTRO - «Anche se io ero molto lontano, ho potuto vedere che non era solo un’onda anomala o un cigno o qualcosa di simile – ha dichiarato Linden al North-West Evening Mail, un giornale locale -. Sembrava avesse la testa di un labrador, ma era molto più grande. Confrontandola alle barche ormeggiate nelle vicinanze, la strana creatura sembrava lunga circa venti metri». Quando ha visto le foto scattate, Linden ha capito che quello che aveva visto era una scoperta importante. Le ha inviate per un’analisi forense, e da quel giorno quelle immagini hanno mandato gli esperti in confusione. «Non escluderei la possibilità che si tratti di un “pesce mostro” – aggiunge Linden -, per il fatto che le sue dimensioni superano ogni record. Ci sono molte domande senza risposta tra cui il modo in cui si trovava lì, se è cresciuto nel lago, di che cosa si nutre. Io sono molto curioso di scoprire che cos’è. Non è possibile che qualcosa di quelle dimensioni possa avere nuotato fino ad arrivare al lago».


INCONTRO RAVVICINATO - Uno degli incontri ravvicinati con il mostro si è verificato nel luglio 2009, quando Thomas Noblett, gestore di un hotel, stava nuotando vicino al castello di Wray – il punto più profondo del lago pari a circa 78 metri – verso le 7 di mattina e ha sentito un’onda che ha descritto come se avesse «la forza di un sottomarino». «D’improvviso ho sentito qualcosa sfiorare le mie gambe come se fosse un pesce gigante – ha rivelato a Sky News -. E quindi sono stato sollevato da un’onda di un metro. Non avevo idea di che cosa fosse». Andrew Tighe, che stava accompagnando Thomas seguendolo in barca, ha dichiarato che l’onda si è sollevata da una superficie perfettamente calma. Tighe ha raccontato all’Evening Mail: «Il lago era piatto, come è normalmente la mattina, e non c’erano altre imbarcazioni. Un’onda enorme è arrivata e ha sommerso la mia barca, passando sopra la testa di Thomas mentre stava nuotando. Al che Tom ha smesso di nuotare e ha detto: “Che cosa diavolo è stato?” Quindi è arrivata una seconda onda sommergendo la parte superiore della barca, sulla quale mi trovavo, coprendo di nuovo Thomas».

 

CLICCA SUL PULSANTE >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO SUL PESCE MOSTRO



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >