BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DEATH VALLEY/ Il mistero delle pietre «titaniche» da 100 chili che si muovono da sole. Effetto degli ufo o di venti fortissimi?

Pubblicazione:

pietrerotolantiR375.jpg

IL ROMANZO DI WILLIAM MANLY - Nel libro si parla dell'epico viaggio nel deserto dei pionieri, con poca acqua e poco cibo, per cui si salvarono a stento, ridando il nome Valle della Morte (Death Valley), alla valle dei Timbisha che a quel tempo i coloni chiamavano Deep Valley (Valle Profonda). Tutto ha avuto inizio il 24 gennaio 1848, quando James Marshall ha trovato una miniera d'oro al Mulino di Sutter. Questa ritrovamento aveva richiamato moltissime persone da tutto il mondo. Le persone abbandonavano le loro case e si mettevano in viaggio con le proprie masserizie sui carri dei pionieri trainati da buoi, chiamati wagons, il più noto dei quali era del tipo conestoga. La cittadina di Salt Lake, era l'ultimo avamposto di rifornimento prima del grande salto nel deserto del Nevada e della California, della scalata alle montagne della Sierra innevata, fino alle miniere della California.
 

 

LA MITICA CORSA ALL’ORO - Le partenze di migliaia di persone, da Salt Lake avvenivano numerose tutto l'anno ad eccezione del periodo invernale per l'impedimento della neve sulla Sierra Nevada. Proprio nel 1847, un gruppo di pionieri guidato da Donner, che era partito tardi, era stato bloccato sui monti da una tempesta di neve, che il aveva sterminati. Ora, nell'Ottobre 1849, appena due anni dopo, un altro gruppo si apprestava a partire in ritardo e per evitare la neve aveva deciso di seguire un itinerario più meridionale, che aggira la Sierra chiamato Old Spanish Trail (vecchia pista spagnola). Il problema era che questa pista non era mai stata percorsa da carri e che non trovavano nessuno che la conoscesse e facesse da guida.

 

Leggi anche: LAKE DISTRICT/ Video, il mostro gobbo lungo 20 metri con testa di labrador che nuota nel lago Windermere

 

Leggi anche: SINDROME MISTERIOSA/ Donna inglese si addormenta col mal di testa, e al mattino parla con accento francese

 

Leggi anche: RACCONTI PER L’INFANZIA/ Violenza, magia nera e scene scabrose: chi lo ha detto che le fiabe sono adatte ai bambini?



(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
23/09/2010 - uffa con questi ufo (Antonio Servadio)

ma è mai possibile che qualsiasi cosa sia poco chiara o ignota venga etichettata come UFO (Unidentified Flying Object) e simili ? Facciamo questo esercizio, immaginiamo di tornare indietro di qualche secolo. Un ipotetico cronista di oggi potrebbe pensare in termini di UFO o di esoterismo per fenomeni elettromagnetici della più varia natura.