BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Curiosità

MIRACOLO DI SAN GENNARO/ La liquefazione del sangue: spiegazioni e dubbi degli scienziati sul fenomeno che divide Napoli

sangennaroR375.jpg(Foto)

 

«GENNARO RESTA UN GRANDE SANTO» - Anche perché, se pure «si arrivasse a dimostrare che il sangue contenuto nelle ampolle è artefatto, san Gennaro resterebbe sempre un grande santo. E se invece si scoprisse che quella è davvero emoglobina, tanto meglio». E conclude Fochi: «Un cristiano, soprattutto se su questioni che non sono poi così fondamentali per la fede, non deve avere paura della verità, altrimenti vuol dire che non è veramente sicuro della fede. E’ questo che penso, sia in quanto credente sia in quanto scienziato».

 

Mentre come scrive Roberto Saviano su Repubblica, «i napoletani vedono nel miracolo quell'accadimento unico che però si ripete da secoli, ogni anno, sempre uguale e sempre nello stesso giorno, a significare l'eccezionale oltre le abitudini quotidiane. E questo accadimento squarcia con tutta la sua forza l'opacità della vita. In una città disperata, dove spesso la volontà e l'individuo vengono schiacciati dall'impossibilità all'azione, il Santo è la speranza, la sciorta, la certezza che prima o poi qualcuno interverrà con una forza superiore e qualcosa andrà bene».