BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SETTA CALIFORNIANA/ Annunciano «evento apocalittico» e scompaiono: si teme suicidio di massa, e invece…

Pubblicazione:

Reyna Marisol Chicas  Reyna Marisol Chicas

Si temeva il peggio per le 13 persone appartenenti a una setta californiana. Scomparsi da giorni, li hanno cercati per quasi 24 ore sospettando che il gruppo stesse organizzando un suicidio di massa. Gli inquirenti erano stati allertati dopo che il leader della setta aveva annunciato di essere pronta a un «evento apocalittico».


SANI E SALVI - In realtà, i 13 membri della setta stanno tutti bene. La notizia del ritrovamento dei componenti del gruppo è arrivata dopo una convulsa giornata di ricerche da parte delle autorità californiane. La leader del movimento settario, la 32enne Reyna Marisol Chicas, è stata ricoverata per una diagnosi psichiatrica e rimarrà sotto custodia degli agenti di polizia. La donna era sparita con un gruppo di tredici individui, otto dei quali bambini e adolescenti, lasciando alcuni messaggi in cui comunicava di essere pronta per un «evento apocalittico» che avrebbe consentito di incontrare i propri cari defunti e Gesù.


L’ALLARME DEI MARITI DELLE ADEPTE - Il gruppo è stato ritrovato in un parco nei pressi di Palmdale a nord-est nella Contea di Los Angeles grazie alla segnalazione di un cittadino. Gli agenti hanno trovato gli adulti intenti a pregare su alcune coperte a poca distanza dai ragazzini, che stavano invece giocando. Il ritrovamento ha messo fine a quasi 24 ore di ricerca condotte in un’ampia area della California meridionale da parte delle autorità. Le ricerche erano state avviate in seguito alla segnalazione di due mariti, in cerca delle rispettive mogli appartenenti al movimento settario. Oltre a una serie di messaggi, i membri del gruppo avevano lasciato in una borsa alcuni telefoni cellulari, i loro documenti e un messaggio di addio che spiegava le intenzioni del gruppo.


PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO, CLICCA QUI O >> QUI SOTTO



  PAG. SUCC. >