BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LE CAPITALI DEI RIFIUTI/ Da Baghdad a Napoli, le dieci città al mondo con più spazzatura

Pubblicazione:

rifiutinapoli_R375.jpg

Vivere in una grande città ha alcuni aspetti positivi, come il fatto di avere tutto a portata di mano, trasporti pubblici efficienti, alcuni ottimi ristoranti dove andare a cena. Ma anche tanti difetti, non da ultimo milioni di persone che tutti i giorni gettano tonnellate di rifiuti, non sempre nei luoghi più idonei. Ma quali sono le città più sporche del mondo?


1. MUMBAI – Tra le peggiori c’è senz’altro Mumbai, in India, che il sito web thisblogrules.com ha ironicamente eletto «capitale mondiale della spazzatura». Una cosa che non stupisce del tutto, in quanto Mumbai è follemente sovraffollata. Tutti i servizi pubblici, dai treni alle strade, sono sovra-utilizzati oltre il possibile e immaginabile. E l’aspetto più problematico è quello relativo alle fognature e al sistema di drenaggio. Per non parlare del fatto che a Mumbai arrivano i monsoni, sollevando la spazzatura e facendola vorticare nell’aria.


2. DACCA – Immaginate Venezia immersa non nel Mar Adriatico, ma in un mare perennemente inquinato da pesticidi e rifiuti solidi, e avrete Dacca, la capitale del Bangladesh. Come sottolinea Forbes, la superficie dell’acqua è spesso densa di sostanze pericolose per la salute, nelle quali però i bambini del Bangladesh sguazzano come se fosse una piscina. Difficile però ripulire completamente una zona in cui vivono 150 milioni di persone.

 

CLICCA SUL PULSANTE >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO SULLE DIECI CITTA’ AL MONDO CON PIU’ SPAZZATURA



  PAG. SUCC. >


COMMENTI
01/10/2010 - Le Capitali dei Rifiuti (camillo paladino)

Non è corretto nell'articolo dire che l'emergenza rifiuti a Napoli è durata dal 1993 al 2009 in quanto i problemi veri e propri sono stati effettivamente nel 2008 e 2009, dove purtroppo la citta è stata sommersa di rifiuti e siamo stati sfottuti dal mondo e dal resto d'Italia . Inoltre la crisi non è finita. E non è certamente dovuta al fatto che non sia partita la differenziata. In realtà anche il famoso inceneritore di Acerra sembrerebbe non funzionare. Quindi se ne conclude che l'opera del commissario straordinario non abbia avuto pieno successo!!! E per tanto nessuno e ribadisco nessuno può affermare di aver risolto il problema rifiuti a Napoli. Forse l'hanno a soluzione.