BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LE CAPITALI DEI RIFIUTI/ Da Baghdad a Napoli, le dieci città al mondo con più spazzatura

Pubblicazione:

rifiutinapoli_R375.jpg

 

 

3. ANTANANARIVO – Il Madagascar, chiamato anche l’ottavo continente del mondo, è famoso per la varietà esemplare della sua flora e della sua fauna. Ma gli effetti dei suoi 16 milioni di abitanti stanno lasciando rapidamente un’impronta, con il risultato che la capitale Antananarivo è cosparsa di rifiuti in ogni angolo delle sue strade.


4. ADDIS ABEBA – Addis Abeba, capitale dell’Etiopia, si trova a fronteggiare uno dei più gravi problemi sanitari in Africa e nel mondo. La mancanza di un adeguato programma sanitario e la presenza di spazzatura nella città provoca il diffondersi di epidemie. E le conseguenze sono mortalità infantile, bassa aspettativa di vita e la trasmissione di malattie attraverso l’acqua.


5. BAGHDAD – La sporcizia della capitale dell’Iraq nel 2007 è arrivata a provocare un’epidemia di colera durata ben cinque mesi. Oltre alla spazzatura, particolarmente preoccupante è la qualità scadente dell’acqua potabile.


6. NAPOLI – A Napoli e nel circostante territorio campano lo stato di emergenza legato ai rifiuti ha raggiunto una durata record, ben 15 anni, dal 1994 al 2009. Ben 11 i commissari straordinari che si sono succeduti in questo periodo, senza riuscire mai a risolvere definitivamente il problema. Anche se la crisi più grave si è verificata nel biennio 2007-2008 quando le discariche non riuscivano più a smaltire i rifiuti, con la conseguenza che questi ultimi sono rimasti nelle strade per molti mesi. Al punto che nell’estate 2008, le discariche campane contavano cinque milioni di eco-balle di spazzatura in giacenza.

 

CLICCA SUL PULSANTE >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO SULLE DIECI CITTA’ AL MONDO CON PIU’ SPAZZATURA
 



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >


COMMENTI
01/10/2010 - Le Capitali dei Rifiuti (camillo paladino)

Non è corretto nell'articolo dire che l'emergenza rifiuti a Napoli è durata dal 1993 al 2009 in quanto i problemi veri e propri sono stati effettivamente nel 2008 e 2009, dove purtroppo la citta è stata sommersa di rifiuti e siamo stati sfottuti dal mondo e dal resto d'Italia . Inoltre la crisi non è finita. E non è certamente dovuta al fatto che non sia partita la differenziata. In realtà anche il famoso inceneritore di Acerra sembrerebbe non funzionare. Quindi se ne conclude che l'opera del commissario straordinario non abbia avuto pieno successo!!! E per tanto nessuno e ribadisco nessuno può affermare di aver risolto il problema rifiuti a Napoli. Forse l'hanno a soluzione.