BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LE CAPITALI DEI RIFIUTI/ Da Baghdad a Napoli, le dieci città al mondo con più spazzatura

Pubblicazione:

rifiutinapoli_R375.jpg

 

 

9. LA OROYA – Il piombo non è un metallo ecologico. E se è vero che può essere utilizzato per proteggerci dalle radiazioni, nessuno vorrebbe averne grandi quantità intorno a sé. Ed è proprio questo il problema di La Oroya, città del Perù con una delle più grandi industrie al mondo attive nella fusione del piombo. Una fabbrica attiva dal 1922, al punto che c’è così tanto piombo nel suolo, oltre che nell’aria e nell’acqua, che il 99% dei bambini che vivono a La Oroya hanno nell’organismo il triplo della quantità di piombo accettabile. E non ci sono né fondi né risorse per ripulire il terreno dalle scorie del piombo. Con il risultato che quelle sostanze sono destinate a rimanere là per secoli.


10. VAPI – Vapi è un centro industriale florido e indaffarato dell’India. Purtroppo però la maggior parte delle sue industrie sono attive nel settore chimico. Inquinando la città con tonnellate di scorie di ogni tipo. Per non parlare del fatto che per pulire i detriti è utilizzato un impianto di trattamento idrico, che finisce per sporcare anche l’acqua della città. E il risultato è che Vapi è molto inquinata. La maggior parte dei terreni sono saturi di sostanze dannose per chi ci viene a contatto. Eppure, la città conta ben 71mila residenti.
 

(Pietro Vernizzi)
 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
01/10/2010 - Le Capitali dei Rifiuti (camillo paladino)

Non è corretto nell'articolo dire che l'emergenza rifiuti a Napoli è durata dal 1993 al 2009 in quanto i problemi veri e propri sono stati effettivamente nel 2008 e 2009, dove purtroppo la citta è stata sommersa di rifiuti e siamo stati sfottuti dal mondo e dal resto d'Italia . Inoltre la crisi non è finita. E non è certamente dovuta al fatto che non sia partita la differenziata. In realtà anche il famoso inceneritore di Acerra sembrerebbe non funzionare. Quindi se ne conclude che l'opera del commissario straordinario non abbia avuto pieno successo!!! E per tanto nessuno e ribadisco nessuno può affermare di aver risolto il problema rifiuti a Napoli. Forse l'hanno a soluzione.