BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

USA/ Donna accusata di contrabbando per un ovetto Kinder

Pubblicazione:

ovetto-kinder-r400.jpg

Gli Stati Uniti prendono molto sul serio la loro messa al bando degli ovetti al cioccolato. Lo ha scoperto a sue spese una donna canadese, che ha rischiato di dover pagare 300 dollari alla dogana per un solo Kinder Sorpresa.


«LEI E’ UNA CONTRABBANDIERA» - La tv pubblica canadese Cbc ha fatto sapere che Lina Bird è stata fermata al confine americano il mese scorso e scelta a caso per un controllo del suo veicolo. Le autorità hanno trovato e sequestrato un Kinder Sorpresa da due dollari, accusando la donna di contrabbando illegale. «E’ soltanto un ovetto di cioccolato – ha detto Bird alla Cbc -. E le autorità Usa stavano per fare un grande affare. Mi hanno detto: “Se l’avessimo presa con questo oltre il confine le avremmo dato una multa da 300 dollari”». «E’ ridicolo», ha aggiunto la donna. La Ferrero ha lanciato per la prima volta gli ovetti Kinder in Italia nel 1972, ma nel 1997 gli Stati Uniti li hanno banditi dal mercato per le preoccupazioni relative al fatto che i giocattolini nascosti all’interno del cioccolato rischiassero di soffocare i bambini piccoli.
 

CONFISCATI 25MILA OVETTI - Gli Stati Uniti hanno inoltre proibito l’inserimento di articoli non commestibili nelle confezioni. Gli ovetti Kinder sono in vendita nel Canada a partire dal 1975, così come in molti altri Paesi, e sono molto diffusi soprattutto durante la Pasqua. Health Canada, dipartimento della Salute pubblica del governo di Ottawa, ha stabilito che i bambini piccoli non hanno l’abilità manuale necessaria per aprire gli ovetti di plastica, e che quindi è improbabile che restino soffocati dal loro contenuto. Mike Milne, un portavoce della dogana e della protezione dei confini Usa, ha reso noto che nel 2009 le autorità americane hanno confiscato più di 25mila ovetti Kinder nel corso di 2mila operazioni.
 



  PAG. SUCC. >