BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Curiosità

COS'E' IL BUNGA BUNGA/ E' tornato il tormentone. Un fiore, una danza o il codice di Sabina Began e Berlusconi?

Il ritorno del bunga bunga. Ma che cos'è il bunga bunga?

Sabina Began, foto AnsaSabina Began, foto Ansa

Si è riacceso il tormentone, la gente si chiede di nuovo: "che cos'è il bunga bunga"? Facciamo allora un passo indietro. Era la fine di ottobre del 2010 quando scoppiò per la prima volta il tormentone "che cosa è il bunga bunga". Fu allora infatti che vennero alla ribalta la ragazza marocchina Ruby e i festini a casa Berlusconi, ad Arcore. Alla base di questi presunti festini c'era appunto il bunga bunga.

Il mondo dei media e la Rete si scatenarono per capire che cosa fosse esattamente un bunga bunga e da dove derivasse la terminologia. Ruby affermò che "Silvio mi disse che quella formula l'aveva copiata da Gheddafi: è un rito del suo harem africano". Un festino sessuale? Una danza erotica? Emilio Fede, tirato in ballo allora come adesso, aggiunse: “Di queste cose non so nulla, il salotto lo chiamavano così (bunga bunga, ndr). C’è un salotto a Villa San Martino con un bar, dove ci si sedeva, si beveva qualcosa, qualche volta c’era la musica, ma bunga bunga non so cosa sia” disse, aggiungendo: “È una semplice barzelletta, peraltro nota”. Una delle preferite fra le tante di quelle che Silvio Berlusconi, grande appassionato di barzellette, ama raccontare.