BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

GROENLANDIA/ Il mistero del sole che sorge in anticipo

Pubblicazione:

Aurora boreale  Aurora boreale



LE IPOTESI - Alcuni scienziati e studiosi di meteorologia hanno inizialmente formulato l'ipotesi di seri problemi geofisici e astronomici. Ad esempio lo spostamento della rotazione della Terra e del suo asse. L'ipotesi è stata prontamente smentita dall'Istituto Centrale di Meteorologia e Geodinamica che non ha riscontrato alcuna di queste cause. Anche il professor Thomas Posch, dell'Istituto di Astronomia dell'Università di Vienna ha smentito ogni possibilità di rivoluzione cosmica: “I dati dell’asse terrestre e della rotazione sono controllati continuamente e meticolosamente e lo avremmo saputo se fosse successo qualcosa” ha detto.

Si è parlato poi di miraggio provocato dai cristalli di ghiaccio, il cosiddetto "snudo". Si tratta di una allucinazione collettiva, un miraggio, dovuto alla riflessione dei raggi solari da parte dei cristalli di ghiaccio, creando quindi l’illusione di un’alba all’orizzonte. C'è poi chi si è sbizzarrito con la teoria del complotto: alcune sostanze chimiche sarebbero state rilasciate nell'atmosfera per anticipare il sorgere del sole.

Non si sa però quali sostanze e come esse avrebbero potuto influire sul sole stesso. Altri hanno dato la colpa all'inevitabile riscaldamento globale, che è un po' la causa di tutti i mali della Terra, specie quando non si riescono a trovare altre spiegazioni a fenomeni meteo. In effetti, il ridursi della calotta glaciale in Groenlandia è un fenomeno in atto da tempo e che ha già provocato scompensi vari al clima.


CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L'ARTICOLO

 



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >