BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

VIAGGI LOW COST/ Le nove mete più economiche al mondo per una vacanza da favola

Pubblicazione:

Lo spettacolare Carnevale a Managua in Nicaragua  Lo spettacolare Carnevale a Managua in Nicaragua

Preoccupati perché la crisi economica potrebbe impedirvi di viaggiare come avreste voluto durante il 2011? Niente paura: per una vacanza all’estero non è necessario prosciugare il conto in banca. Ci sono numerose destinazioni in tutto il mondo dove ci si possono godere le ferie risparmiando. Basta scegliere in modo oculato le mete, dirigendosi verso quelle dove si può stare più a lungo spendendo meno. Dopo la guida con le migliori destinazioni per il 2011, il sito web lonelyplanet.com ha quindi stilato la classifica delle mete low cost più indicate.


BANGLADESH – In assoluto, è una delle destinazioni turistiche più economiche al mondo. Il Bangladesh offre cene meravigliose per meno di un dollaro, e una camera d’albergo di medio livello per circa 10 dollari al giorno. Questo significa che, anche senza essere dei Paperon de Paperoni, è possibile scegliere degli hotel se non proprio lussuosi, comunque di classe. Ovviamente, il prezzo è un po’ più elevato se si desidera fare un giro nel Sunderbans National Park per osservare le tigri allo stato brado: in tutto si pagano circa 150 dollari. Molto meno, comunque, se paragonato con quello che si spende nella vicina India.
 

NICARAGUA – Mentre altre destinazioni del Centro America stanno gonfiando i prezzi grazie alla presenza di numerosi turisti, nell’area sono ancora presenti alcune rare eccezioni. In Nicaragua un viaggiatore attento a non spendere troppo può ancora riuscire a cavarsela con 15 dollari al giorno, mentre se si punta a un’agiatezza di medio livello bisogna mettere in conto 30 dollari al giorno. E ciò che si ottiene per queste cifre è a dir poco spettacolare: distendersi sull’amaca nelle mitiche e incontaminate Corn Islands, passare da un locale all’altro ascoltando musica dal vivo nelle città coloniali Leon e Granada, o scalare il vulcano dell’Isla de Ometepe.
 



  PAG. SUCC. >