BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

STEVE JOBS/ La nuova biografia del fondatore di Apple: non voleva farsi operare per il tumore

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto Ansa  Foto Ansa

LICENZIATO -  Nel 1985, clamorosamente, Jobs viene estromesso dalla azienda che lui stesso aveva fondato. Un colpo di mano dei suoi migliori collaboratori che lo mettono alla porta schierandosi in maggioranza contro di lui. Per Jobs, quelle persone rimarranno sempre delle pessime persone. A Isaacson li definisce dei corrotti, gente attaccata a valori corrotti come i soldi, mentre per lui più del guadagno era sempre stato più importante produrre cose nuove.  Invece di fare nuovi prodotti, a loro interessava solo fare soldi per sé e per la Apple, dirà ancora all'autore del libro. Ma Jobs non era un imprenditore che odiava i suoi concorrenti, anzi. Quando, ad esempio, alcuni suoi collaboratori espressero la loro felicità per la crisi in cui si trovava uno dei loro diretti concorrenti, la Hewlett and Packard, Jobs si disse invece dispiaciuto della cosa. "Era un'ottima azienda che faceva ottimi prodotti" disse. "Spero di lasciarmi dietro una eredità migliore perché una cosa del genere non succeda anche alla Apple".



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.