BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DITTATORI/ Hitler vegetariano, Mao non si lavava i denti e Castro…: tutte le bizzarrie dei capi di Stato

Pubblicazione:

Mao Tse Tung  Mao Tse Tung

Spesso i grandi dittatori sono famosi per la loro crudeltà e per gli atteggiamenti paranoici con cui gestiscono il potere. Ma quasi sempre la loro vita privata è ancora più stravagante: basta una rapida carrellata per rendersene conto.
 

SAPARMURAT NIYAZOV - Il dittatore del Turkmenistan, Saparmurat Niyazov, non si è limitato a pretendere di dare il suo nome al mese di gennaio. Ha anche scritto un mediocre libro, il Rukhnama, arrivando a paragonarlo alla Bibbia e al Corano e rendendone obbligatorio lo studio nelle scuole di tutto il Paese. Come scrive il sito peacereporter.net, ha inoltre ordinato di piantare nel deserto del Kara-Kum un bosco di mille chilometri quadri per «migliorare il clima del Paese». E ha prescritto a ogni ministro di occuparsi di persona di alcune piante. Tra le sue bizzarrie, la scelta di costruire statue d’oro che lo ritraggono e ruotano seguendo il moto del sole; la direttiva a studenti e militari di portare orologi con la sua immagine; l’imposizione ai medici di giurare non più su Ippocrate, ma su Niyazov stesso. E infine, la ridefinizione delle età della vita umana: lui per esempio non è anziano, ma nella fase «ispirazionale» che va dai 61 ai 72 anni.
 

MAO TSE TUNG – Mao Tse Tung non si lavava i denti. Come rivela il sito commercialappeal.com, si limitava a risciacquarli con tè verde. Questo preoccupava i suoi medici, che ricordavano continuamente al dittatore cinese di usare lo spazzolino. Ma lui rispondeva, con tono solenne: «Avete mai visto una tigre lavarsi i denti?». Una tigre, a dire il vero, non fuma nemmeno una sigaretta dopo l’altra, come invece faceva Mao. E il risultato è stato che i denti del compagno presidente sono presto diventati verdi, e sono iniziati a cadere.
 



  PAG. SUCC. >