BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DITTATORI/ Hitler vegetariano, Mao non si lavava i denti e Castro…: tutte le bizzarrie dei capi di Stato

Pubblicazione:

Mao Tse Tung  Mao Tse Tung

 

 

IDI AMIN DADA – Il dittatore ugandese, morto nel 2003, non era solito solamente offrire il suo jet personale agli atleti prima e dopo ogni gara. Il suo amore per lo sport nella giovinezza lo aveva portato a diventare campione dei pesi massimi di boxe dell’Africa orientale. Oltre che un nuotatore, un giocatore di basket e di rugby. E quando i pugili ugandesi si lamentarono del fatto che i giudici di gara bianchi tendevano a sfavorirli, Idi Amin consigliò loro di reagire mettendo ko gli avversari dopo la fine della gara.
 

AL-SA'ADI GHEDDAFI - Terzogenito di Muammar Gheddafi, è stato un calciatore professionista, presidente della Federazione calcistica e capitano della Nazionale libica. Dopo essersi allenato con squadre del calibro di Juventus e Lazio agli inizi degli anni ‘90, ha giocato per molti anni nell'Al-Ittihad, per poi essere acquistato nel 2003-2004 dal Perugia di Luciano Gaucci. Ha disputato però una sola partita in tutto il campionato di serie A, contro la Juventus. Ed è riuscito a farsi trovare positivo al controllo antidoping dopo una gara in cui era rimasto in panchina, Perugia-Reggina, facendosi squalificare per tre mesi. Nel 2005-2006 è passato all'Udinese, giocando anche in questo caso per una sola volta. Nel 2006-2007 ha concluso la sua sfortunata carriera alla Sampdoria, senza mai entrare in campo.
 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.