BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IL PILOTA DORMIGLIONE/ Un aereo in mano al solo pilota automatico

Pubblicazione:

Una scena del film L'aereo più pazzo del mondo  Una scena del film L'aereo più pazzo del mondo

Il primo pilota, uno con una anzianità di volo di 20 anni, cade addormentato improvvisamente . "Il caldo sole hawaiano entrava in cabina" racconterà. "Chiusi gli occhi per un minuto godendomi il sole e mi ritrovai addormentato". In seguito, il pilota dirà che in passato si era fatto pisolini anche di venti minuti durante i suoi voli, ma mai prima gli era successo di crollare addormentato così improvvisamente. Il fatto è che all'altro pilota, contemporaneamente, succede la stessa cosa.

Anche se non addormentato di colpo, entra improvvisamente in uno stato di sonnolenza che gli permette di percepire cosa sta succedendo introno a lui ma non gli permette di reagire in alcun modo. Riprenderà i sensi circa venti minuti dopo. Il problema è che il volo ha intanto bello che superato l'aeroporto di Hilo dove devolvano atterrare e si trova adesso in mare aperto. I disperati richiami da parte della torre di controllo riportano all'erta i due piloti che riusciranno a fare marcia indietro e ad atterrare.

Le indagini dimostreranno che i due piloti si trovavano al terzo giorno di turno consecutivo con inizio alle ore 5 e 40 di mattina. Personale medico sarà in grado di riferire che un accumulo di stanchezza generato da mancanza di sonno adeguato porta a situazioni del genere, di crollo improvviso nel sonno. Casualità? Casi rari quelli che vi abbiamo appena raccontato? Mica tanto. Circa la metà dei piloti norvegesi ha recentemente ammesso di addormentarsi in cabina durante i voli.

 



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >


COMMENTI
19/02/2011 - porta blindata (paolo rossi)

Come sempre sostengo con i miei amici quando parlo di argomenti aeronautici e no, sostengo che i giornalisti sono peggio dei pentiti: riferiscono sempre per sentito dire. La porta della cabina di pilotaggio da qualche anno è blindata per motivi antiterrorismo. Per poter accedere è necessario il consenso del pilota dall'interno. Cosa succede nel caso in cui per un qualsiasi motivo i piloti abbiano un malore? Uno qualsiasi degli assistenti di volo è in grado grazie all'uso di una codice segreto di aprirla. Evidentemente nel caso descritto chi si è assentato per motivi fisiologici non ha adottato questa procedura. La porta della cabina di pilotaggio quando si chiude è sempre bloccata. La compagnia aerea ha già comunicato che non saranno prese azioni disciplinari contro il pilota dormiglione, e forse neanche le autorità aeronautiche, quindi leggiamo questo episodio fantozziano per la smania dei giornalisti che vendono parole e fanno terrorismo. A mio avviso sembrerebbe più una rivendicazione sindacale ..... le norme sull'impiego del personale di volo sono europee e a livello contrattuale possono essere ridotte ma sputtanarsi da soli mi sembra masochismo. se fosse veramente accaduto quanto riportato sarebbe un danno per la propria compagnia e i panni sporchi si lavano in famiglia. Ps I piloti norvergesi non hanno questo tipo di berretto.