BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

OLANDA/ Il governo ha bisogno di voti: "chiudiamo i coffe shop”

Pubblicazione:

Un tipo coffe shop olandese  Un tipo coffe shop olandese

COFFE SHOP DECIMATI - Il governo, dopo anni di permissivismo fa marcia indietro, quindi. Ai coffee shop saranno messi i bastoni tra le ruote. Quelli che non chiuderanno i battenti per imposizione legale, saranno costretti a farlo. Sui gestori, infatti, pioveranno tante e tali norme che, di fatto, gli sarà impedito il proseguimento della propria attività. Sarebbero decimati, mentre quelli rimasti in vita costretti a “morire di fame”. Senza l’apporto dei turisti, infatti, mancherebbe il sostegno fondamentale alla categoria. Il passaggio dalle intenzioni ai fatti non è scontato. Per i partiti di sinistra, diversi sindaci di grandi città, nonché alcuni esponenti di spicco della polizia, i coffee shop sono un’istituzione inviolabile. O, più semplicemente, lo è il giro di affari e l’afflusso di posto ad essi legati


Sul consumo di droghe, l’Olanda fino ad oggi ha sempre rappresentato un’eccezione sulla quale si è sempre chiuso un occhio. L’ha chiuso la Comunità internazionale, e lo hanno chiuso per decenni i governi e le amministrazioni del Paese. Non che le leggi in materia mancassero. Ma normative contrastanti, legislazioni intricate, la mancata applicazione delle medesime e regolamenti comunali lassisti, han fatto sì che nei coffee shop si continuasse a spacciare per anni in un regime di semi-legalità. Alla faccia della Convenzioni internazionali che spingono nella direzione opposta.

 

CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >