BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CHICAGO/ Ladro 16enne uccide pesci rossi: «Non voglio testimoni»

Pubblicazione:

Pesci rossi  Pesci rossi

Un ladro penetrato in un appartamento ha ucciso tre pesci rossi versando nella vasca salsa piccante, senape, ketchup e altre sostanze aromatizzanti. Ma la vera sorpresa è arrivata quando la polizia ha arrestato il malvivente, scoprendo la sua identità e le ragioni del suo gesto.

 

IL FURTO NELL’APPARTAMENTO - Lo scassinatore aveva rubato un fucile ad aria compressa e altri oggetti da una casa di Arlington Heights, nei sobborghi di Chicago nell’Illinois. Come scrive il sito web triblocal.com, la porta principale di un’abitazione all’isolato 2.100 della South Goebbert Road è stata forzata e il malvivente se l’è squagliata con una console del Nintendo, un lettore Cd, 30 videogiochi, 30 Dvd, un fucile Daisy ad aria compressa con diversi proiettili aggiuntivi, gioielli e una cassetta di sicurezza da 23 chili contenente documenti personali e fotografie.

 

I PESCI AVVELENATI - I proprietari dell’appartamento, una volta rientrati a casa, hanno scoperto che gli oggetti erano scomparsi e che i pesci erano stati avvelenati nella vasca sul bancone della cucina. Secondo il quotidiano Daily Herald, quando pochi giorni dopo la polizia di Arlington Heights è riuscita ad arrestare il ladro, un ragazzo di 16 anni, quest’ultimo ha spiegato alla polizia di avere avvelenato e ucciso i tre pesci perché «non voleva lasciare testimoni». Il giovane è accusato di furto domestico e crudeltà contro gli animali. Ma non avrebbe agito da solo. Un altro ragazzo 15enne di Arlington Heights e un 17enne della cittadina di Des Plaines, nello Stato dell’Illinois, sono a loro volta inquisiti per furto.



  PAG. SUCC. >