BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CHICAGO/ Ladro 16enne uccide pesci rossi: «Non voglio testimoni»

Un ladro penetrato in un appartamento ha ucciso tre pesci rossi versando nella vasca salsa piccante

Pesci rossi Pesci rossi

Un ladro penetrato in un appartamento ha ucciso tre pesci rossi versando nella vasca salsa piccante, senape, ketchup e altre sostanze aromatizzanti. Ma la vera sorpresa è arrivata quando la polizia ha arrestato il malvivente, scoprendo la sua identità e le ragioni del suo gesto.

 

IL FURTO NELL’APPARTAMENTO - Lo scassinatore aveva rubato un fucile ad aria compressa e altri oggetti da una casa di Arlington Heights, nei sobborghi di Chicago nell’Illinois. Come scrive il sito web triblocal.com, la porta principale di un’abitazione all’isolato 2.100 della South Goebbert Road è stata forzata e il malvivente se l’è squagliata con una console del Nintendo, un lettore Cd, 30 videogiochi, 30 Dvd, un fucile Daisy ad aria compressa con diversi proiettili aggiuntivi, gioielli e una cassetta di sicurezza da 23 chili contenente documenti personali e fotografie.

 

I PESCI AVVELENATI - I proprietari dell’appartamento, una volta rientrati a casa, hanno scoperto che gli oggetti erano scomparsi e che i pesci erano stati avvelenati nella vasca sul bancone della cucina. Secondo il quotidiano Daily Herald, quando pochi giorni dopo la polizia di Arlington Heights è riuscita ad arrestare il ladro, un ragazzo di 16 anni, quest’ultimo ha spiegato alla polizia di avere avvelenato e ucciso i tre pesci perché «non voleva lasciare testimoni». Il giovane è accusato di furto domestico e crudeltà contro gli animali. Ma non avrebbe agito da solo. Un altro ragazzo 15enne di Arlington Heights e un 17enne della cittadina di Des Plaines, nello Stato dell’Illinois, sono a loro volta inquisiti per furto.