BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

VIA LATTEA/ Scoperti 54 pianeti abitabili dagli extraterrestri

Pubblicazione:

Foto Ansa  Foto Ansa
<< Prima pagina

«SCOPERTE ECCITANTI» - Debra Fisher, astronomo della Yale University, che non fa parte del gruppo che lavora al progetto Keplero ma collabora con la Nasa come esperta, ha affermato che le nuove informazioni «ci forniscono una base più solida» per sperare nell’esistenza di mondi che potrebbero ospitare la vita. «Grazie alle nuove scoperte fatte in questi giorni, mi sento diversa rispetto a una settimana fa», ha dichiarato Fisher, sottolineando che Keplero «ha tolto il coperchio da tutte le cose che conoscevamo sui pianeti fuori dal sistema solare». Un altro astronomo, Lisa Kaltenegger dell’Harvard University, ha definito le scoperte «delle eccitanti buone notizie». Keplero ha inoltre rilevato che molti dei potenziali pianeti sono relativamente piccoli. Anche questo fatto è incoraggiante.


DIMENSIONI SIMILI ALLA TERRA - Gli astronomi pensano infatti che un pianeta per sviluppare la vita debba essere solido e roccioso come la Terra e Marte. E i pianeti molto grandi difficilmente sono solidi: molto più spesso sono gassosi come Giove. Ben 68 dei possibili pianeti individuati da Keplero avrebbero le stesse dimensioni della Terra, incluso il primo mai scoperto con un diametro inferiore al mondo in cui viviamo. Mentre altri 288 pianeti sono grandi meno del doppio della Terra, che si trova ancora nella zona ottimale per la vita. Ma, come conclude Borucki, solo cinque dei 54 corpi celesti potenzialmente abitabili sono vicini alle dimensioni della Terra, mentre gli altri 49 hanno circonferenze che si avvicinano a quelle di Nettuno e di Giove.
 

(Pietro Vernizzi)

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.