BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

YOUTUBE/ Inaugurato in Giappone il treno proiettile Hayabusa - falco pellegrino

Pubblicazione:

Treno proiettile Hayabusa  Treno proiettile Hayabusa

YOUTUBE - INAUGURATO TRENO PROIETTILE HAYABUSA - Un vero gioiellino di alta tecnologia è stato inaugurato oggi in Giappone: si tratta del nuovo treno 'proiettile' Hayabusa, che si è scagliato letteralmente come un razzo da Tokyo. La sua inaugurazione è stata accompagnata da una folla di viaggiatori, curiosi e fotografi
Il treno, il cui nome significa falco pellegrino, collegherà in circa tre ore Tokyo alla stazione settentrionale di Shin-Aomori. A marzo del 2013 assisteremo grazie a questo gioiello a un guinness: il treno proiettile raggiungerà il record di velocità nazionale toccando i 320 km/h.

L’esordio del treno Hayabusa ha visto il tutto esaurito dei biglietti, finiti immediatamente malgrado il prezzo molto elevato della corsa: sulle aste online, un tagliando di prima classe è stato venduto per la cifra record di 385.000 yen (3.400 euro), 23 volte il suo prezzo regolare.
A schizzare alle stelle sono state le quotazioni dei biglietti per l'esclusiva Gran Class, parallela di livello alla prima classe aerea, dove il viaggiatore può trovare tutto il confort di sedili più comodi e servizi di livello altissimo, come la possibilità di scegliere il pasto tra più menù e la fornitura di quotidiani, ciabatte e coperte. I tagliandi della Gran Class messi a disposizione il 5 febbraio ammontavano a 108 divisi sui sei treni in servizio nel giorno del debutto e sono stati venduti in appena 20 secondi. Ma qui la speculazione è risultata evidente quando molti sono ricomparsi in seguito sulle aste online a prezzi più alti.
Unico disguido nell’inaugurazione di oggi del treno proiettile è stato il ritardo alla partenza di 7 minuti. Non per un guasto tecnico, ma perché la moltitudine di appassionati che si è accalcata a curiosare e scattare foto, ha fatto cadere un passeggero sui binari.

CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L'ARTICOLO SUL TRENO PROIETTILE



  PAG. SUCC. >