BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCIENZA/ Asteroidi o supervulcano? Cinque ipotesi su come potrebbe finire il mondo

Pubblicazione:

Foto Ansa  Foto Ansa
<< Prima pagina

ERUZIONI DEL SUPERVULCANO – Secondo i vulcanologi, l’ultimo supervulcano ad avere eruttato è stato il monte Toba a Sumatra, in Indonesia, circa 75mila anni fa. Migliaia di chilometri quadrati di ceneri e biossido di zolfo furono lanciati nell’atmosfera, facendo scendere la temperatura globale di 21 gradi. Ora gli scienziati internazionali parlano della possibilità di una futura eruzione di uno dei più grandi vulcani preistorici conosciuti, quella dello Yellowstone nello Wyoming (Stati Uniti). Ma un altro supervulcano si troverebbe in Italia, nei Campi flegrei. E’ stato il responsabile dell'Osservatorio nazionale di geofisica e vulcanologia , il professor Giuseppe Di Natale, a individuare il «supervulcano» italiano. Il complesso sarebbe in grado di una distruzione centinaia di volte più devastante di quella che causò il Vesuvio durante l'eruzione che seppellì Pompei. Addirittura, una eruzione di questo supervulcano potrebbe distruggere l'intera Europa.

 

RISCALDAMENTO GLOBALE – Se la temperatura media della Terra dovesse continuare a salire alla stessa velocità registrata negli ultimi 50 anni, la faccia della Terra come la conosciamo cambierebbe, affermano i climatologi. Le motivazioni di questo cambiamento climatico causato dall’uomo sarebbero state documentate dall’Intergovernmental Panel on Climate Change (Ipcc), che ha raffigurato uno scenario apocalittico. Entro il 2100 infatti se la temperatura si alzasse di 6 gradi, le foreste sarebbero spazzate via, molti terreni fertili sarebbero distrutti e il Mar Glaciale Artico rimarrebbe privo di ghiaccio anche nel pieno dell’inverno. A Londra farebbe caldo come al Cairo, con una qualità dell’aria così scadente che danneggerebbe il sistema respiratorio degli esseri umani.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.