BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DIRITTI ANIMALI/ Strage di bulldog in volo, Delta vieta l’accesso a bordo. Mentre in Italia…

Pubblicazione:

Un bulldog  Un bulldog

La compagnia Delta Air Lines ha inserito i bulldog nella sua lista di animali che non possono salire a bordo. E la scelta è stata accolta favorevolmente dai difensori dei diritti degli animali, dopo una serie di tragici incidenti che hanno coinvolto la razza canina.

STRAGE DI BULLDOG - Dei 16 animali morti sui voli Delta nel 2010, sei erano bulldog. Lo rivela l’Atlanta Journal-Constitution, che lo scorso gennaio aveva riferito del brusco incremento di questi episodi che hanno coinvolto gli animali sugli aerei Delta, osservando che i bulldog sono tra quelli più colpiti dai rischi del volo. Tanto che lo scorso febbraio Delta aveva annunciato che non avrebbe più portato bulldog americani, inglesi e francesi, sulla base dei suoi dati statistici relativi alle morti di animali avvenute l’anno scorso.

PROBLEMI RESPIRATORI - Il portavoce di Delta, Anthony Black, ha affermato che la compagnia aerea ha individuato delle conseguenze per la salute che coinvolge gli animali suscettibili a problemi respiratori. Aggiungendo che in alcuni casi, quei cani sono morti durante i voli quando altri cani tenuti nello stesso spazio sono arrivati vivi. Michael Markarian, funzionario capo operativo dell’Humane Society degli Stati Uniti l’ha definita una «risposta sensata» ai problemi cui vanno incontro molti cani e gatti dal muso corto, inclusi bulldog, carlini e gatti persiani. Questi animali possono avere difficoltà respiratorie, specialmente nelle stive.



  PAG. SUCC. >