BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DIRITTI ANIMALI/ Strage di bulldog in volo, Delta vieta l’accesso a bordo. Mentre in Italia…

Pubblicazione:

Un bulldog  Un bulldog

ANIMALISTI SODDISFATTI - E ha aggiunto Markarian: «Ci fa piacere che Delta sia attenta e responsabile per quanto riguarda le preoccupazioni per il benessere di animali come i bulldog». Anche altre importanti compagnie aeree hanno restrizioni sul portare a bordo i bulldog e alcune altre razze canine, o addirittura si rifiutano del tutto di portare animali nei cargo. AirTrain Airways e Southwest Airlines, per esempio, accettano solo animali che riescono a entrare nel «portapacchi» da inserire sotto al sedile. American Airlines invece ha smesso di portare i cani e i gatti dal naso piatto a partire dallo scorso novembre. Quando il clima è caldo, anche Delta ha delle restrizioni ad ampio raggio su questo tipo di animali, inclusi pit bull, carlini e gatti persiani, sia nei bagagli da consegnare al momento del check-in sia nei cargo.

BULLDOG OK SUI VOLI ALITALIA - Secondo quanto indicato sul sito web di Alitalia, e confermato dal centralino della società, sulla compagnia aerea italiana non esistono invece limitazioni per bulldog, carlini, gatti persiani, né per qualsiasi altra tipologia di cani e gatti. L’unica regola adottata da Alitalia è infatti che gli animali il cui peso è inferiore ai 10 chili, incluso il trasportino e il cibo per gli animali, possono entrare in cabina dietro pagamento di un supplemento. Gli animali tra i dieci e i 75 chili devono invece essere inseriti nella stiva, a condizione che ci sia disponibilità di spazio. Alitalia chiede inoltre ai passeggeri con cani e gatti di portare con sé il documento del vaccino antirabbia e il passaporto rilasciato dal veterinario, mentre l’animale deve recare un tatuaggio leggibile o un sistema elettronico di identificazione.



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >