BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Curiosità

UK/ Scoperta la tomba di Robin Hood: il principe dei ladri era un personaggio reale

Una tomba del Warwickshire, mezza coperta dal muschio e senza lapide, ospiterebbe i resti del leggendario Robin Hood, in realtà il contadino del 13esimo secolo Roger Godberd

Kevin Kostner nel film Robin HoodKevin Kostner nel film Robin Hood

Una tomba del Warwickshire, mezza coperta dal muschio e senza lapide, ospiterebbe i resti del leggendario Robin Hood. Uno storico ha affermato che si tratterebbe del luogo in cui è stato sepolto uno degli uomini più importanti della tradizione popolare inglese.

FURTI, INCENDI E OMICIDI - Come scrive Chris Parsons sul quotidiano inglese Daily Mail, secondo David Baldwin sarebbe il sepolcro di Roger Godberd, e sarebbe stato lui – un contadino del 13esimo secolo che si è macchiato di furti, incendi dolosi e omicidi - a essere diventato la base per la leggenda di Robin Hood. In precedenza era già stato ipotizzato che il nome di Godberd fosse la vera identità del fuorilegge, e Baldwin ora afferma che tutte le prove indicano che l’individuazione è esatta. La sua lista di crimini si adatterebbe certamente alla descrizione idealizzata della leggenda.

IMBOSCATE AI VIAGGIATORI - Godberd era un vero fuorilegge, che rubava ai ricchi e che è stato persino catturato dallo sceriffo di Nottingham e imprigionato nel suo castello per i delitti commessi. Guidava una banda di uomini allegri che tendevano imboscate ai viaggiatori benestanti nella foresta di Sherwood e che sono stati persino aiutati da un cavaliere amico che li aiutava a evadere la legge. Gli storici hanno trascorso anni a cercare di identificare Robin Hood, utilizzando persino delle carte del tribunale medievale, ma Baldwin ha annunciato di avere finalmente risolto il mistero dopo decenni di ricerca.