BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CUCINA/ Le migliori (e peggiori) destinazioni per i viaggiatori vegetariani

Pubblicazione:

Il thali, piatto vegetariano indiano  Il thali, piatto vegetariano indiano
<< Prima pagina

ASIA CENTRALE – Questa regione, poco frequentata dai viaggiatori, è l’inferno dei vegetariani. Di regola qui i piatti comprendono carne di montone o di cavallo. Tra quelli più comuni il manti kazako, gnocchi al vapore farciti con la carne, e il besh barmak del Kirghizistan, carne bollita di cavallo con tagliatelle.

 

ARGENTINA – La cucina sudamericana è dominata dalla carne. Solo in Argentina ogni persona ne consuma in media 70 chili l’anno. Quasi ovunque si trovano le parrillas, locali che servono cibi grigliati, anche se a Buenos Aires e nelle principali città è possibile scovare dei rari, ma eccellenti ristoranti vegetariani.

 

GERMANIA – Berlino si vanta di avere un’ampia scelta di locali vegetariani, che però servono gnocchi rosa a base di bacon. Al contrario, il cibo tedesco non sempre è apprezzato come meriterebbe, almeno da parte dei «carnivori». Basti pensare che esistono 1.500 salse diverse per accompagnare le salsicce.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.