BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

USA/ Bambino di 10 anni spara al padre neonazista: «Mi picchiava di continuo»

Pubblicazione:

Il gruppo neonazista di Jeff Hall  Il gruppo neonazista di Jeff Hall

GLI AVEVA INSEGNATO IL PADRE - McCary ha quindi raccontato ai detective che il padre aveva insegnato al figlio a tirare al bersaglio quando si erano recati in una gita al confine. Il bambino quindi sapeva come sparare con le armi da fuoco, e la matrigna «ha ammesso che la rivoltella si trovava in un cassetto basso cui aveva accesso anche il figlio». «Quei bambini sapevano dove si trovava la pistola e potevano andarla a prendere», ha dichiarato Ambrosio E. Rodriguez, il vice procuratore distrettuale che segue il caso di omicidio del bambino.

 

IL CASO LARS VON TRIER - Nel frattempo il neonazismo torna a fare discutere di sé dopo le affermazioni fatte da Lars Von Trier su Hitler durante la conferenza stampa per la presentazione di «Melancholia». Il Cda del Festival di Cannes, in seduta straordinaria, ha annunciato di voler punire il regista danese, già Palma d'oro per «Dancer in the Dark». Un comunicato del Festival di Cannes sottolinea che il Cda «si rammarica profondamente» per il fatto che la rassegna sia stata utilizzata da Lars Von Trier per «esprimere parole inaccettabili, intollerabili e contrarie agli ideali di umanità e di generosità che presiedono all'esistenza stessa del Festival». Il consiglio d’amministrazione «condanna molto fermamente tali parole e dichiara Von Trier persona non gradita al Festival di Cannes con effetto immediato». Il Festival «offre agli artisti del mondo intero una tribuna eccezionale per presentare le proprie opere e difendere le libertà di espressione e di creazione».

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.