BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

VIAGGI/ Dieci destinazioni surreali con paesaggi «marziani» da Guerre stellari

Pubblicazione:

Le Salar de Uyuni in Bolivia  Le Salar de Uyuni in Bolivia
<< Prima pagina

PAINTED DESERT, ARIZONA - Milioni di anni fa i movimenti tellurici hanno modificato quest’area conferendole un aspetto unico. La superficie ondulata di questo deserto, vasto 19.400 chilometri quadrati e situato su un altopiano dell'Arizona, è formata da sabbie multicolori, colline spettacolari, alture color vermiglio e mesa dalla cima piatta. Mescolando così colori rossi, arancioni, gialli, blu, grigi e rosa sotto il sole caldo del Painted Desert.

CAPPADOCIA, TURCHIA - Questa regione dell’Asia era così inospitale che le prime popolazioni che vi si insediarono scelsero di abitare sottoterra, scavando case, chiese e monasteri nelle montagne. Realizzando delle vere e proprie città sotterranee, che ricordano le dimore dei nani a Moria nel film Il Signore degli anelli. E proprio qui i primi cristiani si nascosero ai romani durante le persecuzioni. La superficie è popolata invece da pilastri rosa, montagne piene di buchi, mucchi di rocce, coni vulcanici ribattezzati «camini delle fate» e gole che penetrano fino al cuore della terra.

WADI RUM, GIORDANIA - Il Wadi Rum ha ispirato il colossal Lawrence d'Arabia girato nel 1962. Il deserto situato nel sud della Giordania è un vero scenario da film, con valli e dune di sabbia inframmezzate da un labirinto di fessure, stretti canyon, archi naturali e rocce monolitiche. L'alba e il tramonto sono degli spettacoli unici, e questo deserto è anche uno dei luoghi migliori al mondo per contemplare il cielo stellato.



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >