BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

VIAGGI/ Dieci destinazioni surreali con paesaggi «marziani» da Guerre stellari

Pubblicazione:

Le Salar de Uyuni in Bolivia  Le Salar de Uyuni in Bolivia

VALLE DELLA DESOLAZIONE, DOMINICA - Si trova nell'isola caraibica di Dominica, Stato del Commonwealth nel Mar dei Caraibi. Fino al 1880 era una foresta pluviale, ma l’eruzione di un vulcano ha fatto terra bruciata. Gli unici animali che popolano l’area sono lucertole, formiche e scarafaggi. Il fondo della valle viola e verde è tappezzato di muschi e licheni. Una passeggiata porta al Boiling Lake, una fenditura nella terra ricolma d'acqua.

LAGO BOGORIA, KENYA - La sua crosta terrestre è talmente sottile che si infrange continuamente facendo emergere dal centro della Terra sorgenti d'acqua bollente, fumarole e geyser. Il lago Bogoria e le sue sponde si estendono su un'area di 107 chilometri quadrati e sorgono all’interno di una riserva nazionale che fa parte della Rift Valley del Kenya.

HALONG BAY, VIETNAM - In vietnamita, halong vuol dire «dove i draghi scendono nel mare». La leggenda narra che un drago gigantesco che un tempo viveva nella regione calpestò la terra facendo sì che molte montagne sprofondassero. L'acqua inondò le valli lasciando spuntare solo le cime più alte.

LAKE MÝVATN, ISLANDA - Il Lake Mývatn, il quarto più grande dell’Islanda con una superficie di 37 chilometri quadrati, è costellato di isolotti vulcanici. Sulle rive nude si alternano antichi vulcani, creste di lava, specchi di fango bollente e sorgenti termali. Il Lake Mývatn è geologicamente attivo e in continua trasformazione.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.