BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BELLEZZE REMOTE/ Luoghi lontani dal turismo di massa che nascondono tesori incredibili

Pubblicazione:

L'Isola di Kizhi in Russia  L'Isola di Kizhi in Russia

SICHUAN, CINA - Per costruirlo ci hanno esso 90 anni. Si tratta di un Budda ricavato da una parete montagnosa, esattamente come i due Budda distrutti dai talebani in Afghanistan. Si trova nella Cina centrale, a circa 1500 chilometri a ovest di Shangai nella località di Sichuan. E' alto poco più di 70 metri ed è uno dei più giganteschi Budda esistenti al mondo: le sue orecchie sono larghe circa 7 metri. La zona in cui è stato edificato, quella del Monte Emei, ricopre un alto significato religioso. E' qui infatti che il buddismo fu introdotto in Cina per la prima volta. Sorgendo alla confluenza di tre fiumi, è possibile ammirarla navigando su di essi.

CARELIA, RUSSIA - Con un viaggio di una notte direttamente da Mosca oppure da san Pietroburgo aggiungendovi poi un percorso in battello, si arriverà sull'isola di Kizhi. Siamo in Russia, esattamente su una delle  circa 5000 isole e isolette (alcune larghe anche solo due metri) che sorgono sul Lago Onega. La Carelia è una regione al confine con la Finlandia spesso contesa fra i due stati. Ebbene su questa isola in particolare nel corso dei secoli sono state costruite bellissime chiese in legno con lo stile classico della architettura contadina russa. La prima delle quali nel 1764  cui nel 1874 venne aggiunto un campanile. Una di queste chiese - tutte interamente in legno - è stata costruita senza usare un singolo chiodo. Nel 1960 i sovietici hanno qui aperto un vero museo a cielo aperto di costruzioni religiose trasportando qui dalla Carelia costruzioni come la chiesa di San Lazzaro risalente al quattordicesimo secolo, una delle chiese in legno più vecchie dell'intera Russia.



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >