BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LA CLASSIFICA/ Le dieci illusioni ottiche più strabilianti al mondo

Pubblicazione:

Palme o nubi? (Immagine: Fotolia)  Palme o nubi? (Immagine: Fotolia)

L’illusione ottica più comune è il miraggio del deserto, ma ne esistono anche di molto più strane e in grado di spiazzare il viaggiatore, tanto che per secoli si è pensato che dietro di loro si celassero degli spiriti maligni. Ecco la classifica dei dieci fenomeni visivi più caratteristici, individuati dal sito Lonely Planet.

FATA MORGANA (ANTARTIDE) – L’aria pura dell’Antartide permette di vedere in modo particolareggiato anche gli oggetti più distanti. La percezione della profondità diventa impossibile, e il mondo assume uno strano aspetto bidimensionale. Sulle mappe e sulle cartine geografiche i primi esploratori hanno tracciato meticolosamente isole, promontori e montagne che non erano mai state viste prima. Un caso particolarmente curioso è stato quello di un esploratore svedese che ha descritto un promontorio scosceso con due vallate glaciali simmetriche inusuali, mentre in realtà stava osservando un tricheco.

FUOCO DI SANT’ELMO (SCOZIA) – Questo effetto spettacolare, provocato da scariche elettriche che dalle nuvole in tempesta colpiscono la terra, ha sempre evocato pensieri di presagi e interventi divini. E’ spesso visto sugli alberi delle navi, nel momento in cui la tempesta si sta calmando. Tanto è vero che a questa illusione è stato dato il nome di Sant’Elmo, il protettore dei marinai.

LUCI POLARI (NORVEGIA) – Le luci polari, dette anche aurora boreale o aurora australe, si formano quando le particelle solari, scagliate da esplosioni del Sole, sono attirate dal campo magnetico della Terra verso i poli nord e sud, entrando in collisione con gas atmosferici per emettere fotoni, o particelle luminose. Il risultato sono dei fogli brillanti di luce verde, rossa, bianca, porpora o blu.



  PAG. SUCC. >