BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

VIAGGI/ Il checkpoint del futuro: passeggeri divisi in tre categorie, buoni e cattivi

Pubblicazione:

Il checkpoint del futuro  Il checkpoint del futuro

La domanda che rimane è: in che modo possiamo sapere dalla nostra carta di identità e dal numero di multe che abbiamo preso il nostro livello di pericolosità? Basteranno questi dati per essere indirizzati verso una corsia o l'altra? Di fatto, se una persona è potenzialmente pericolosa già lo segnala la fedina penale di cui ogni governo è a disposizione e che i controlli computerizzati già presenti oggi permettono di risalire. O forse si sottintende che le lunghe code alla dogana aeroportuale in cui i poliziotti controllano le nostre carte di identità e i passaporti sono oggi del tutto inutili? E inoltre: non sarà umiliante davanti a tutti gli altri passeggeri imboccare la triste corsia riservata alle persone sospette?



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.