BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Curiosità

TORMENTONE BERSANI/ Video, è nato ufficialmente il "bersanese"

Il linguaggio colorito e l'accento emiliano del segretario del Pd diventano un tormentone tanto che lo stesso Bersani si prende in giro da solo. Ecco il duetto Crozza-Bersani

Immagine d'archivioImmagine d'archivio

E' nato il "bersanese". Lo ha sdoganato per primo il comico Maurizio Crozza, ma la stessa vittima dello scherzo, il segretario del pd Pierluigi Bersani ci ha preso tanto gusto che adesso anche lui si prende in giro da solo. E' successo qualche giorno fa durante un suo intervento pubblico quando a un certo punto si è lasciato andare a un "siamo mica qui ad asciugare gli scogli". Precisamente, ecco il piccolo sketch del segretario del Pd: «Ci chiedono: qual è il progetto? È una domanda che fanno solo a noi, eh? ma io son contento... Qual è il progetto? Io dico: stiamo lavorando... ma, appunto, non è che siam qui a pettinare le bambole o... aspetta aspetta... ché qui a Genova diciamo ad asciugare gli scogli...». Ai presenti è venuto da pensare: ma questo è Crozza che imita Bersani o è Bersani che imita Crozza? Crozza da tempo prende di mira il modo di esprimersi del politico, non solo il forte accento emiliano, ma anche le espressioni. Un linguaggio popolare, ci tiene a sottolineare Bersani, che sforna di continuo metafore divertenti in modo involontario. Come quando ai giornalisti tempo fa disse: «Non diamo troppo tempo al tramonto...». Al punto che Crozza ha invitato lo stesso Bersani al suo spettacolo che si teneva lo scorso 27 maggio al Teatgro Nazionale di Milano. E' così andato in onda un duetto davvero divertente: Bersani (facendo se stesso): «Oh, ragassi... siam mica qui a fare la permanente ai cocker». Crozza: «Oh ragassi... siam mica qui a mettere la crema da barba nei Ringo». Bersani: «Oh, ragassi... siam mica qui a spalmare l'Autan alle zanzare». Crozza: «Oh, ragassi... lo strutto dietetico non esiste mica». Fino al punto che Bersani la sera della vittoria alle amministrative, sul palco se ne è uscito con un «Ragassi... abbiamo smacchiato il giaguaro…».