BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IOWA/ (Video) Soddisfatto l’ultimo desiderio dell’homeless moribondo: rivedere il suo cane

Pubblicazione:

Il cane Yurtie (KCRG-TV)  Il cane Yurtie (KCRG-TV)

ULTIMO DESIDERIO - Jan Erceg, specialista dell’Area Ambulance Service Paramedic, ha rivelato: «Mentre portavamo McClain dall’ambulanza al suo letto d’ospizio, mi ha detto: “Ho anche un cane”». Il rifugio di Yurt è lo stesso dove il soccorritore di Kevin, Erceg, ha lavorato come volontario. Come osservato da Erceg, McClain «ha aggiunto che il suo nome era Yurt, e in quel momento la soluzione del problema mi è sembrata subito chiara». Dopo che Yurt e Kevin si sono separati, l’uomo ha chiesto più volte di rivedere il suo cane. E’ stato il suo ultimo desiderio prima di morire. L’ospizio per homeless, il servizio d’ambulanza e il rifugio per cani hanno collaborato perché ciò potesse avvenire.

 

FEELING ISTANTANEO - Come racconta Erceg, «nel momento in cui Kevin ha aperto i suoi occhi e ha visto il suo cane, c’è stato un riconoscimento istantaneo e Yurtie ha iniziato a leccare le sue braccia e il suo volto». E come aggiunge Brandi Garrett, coordinatore dell’assistenza ai pazienti del Dennis & Donna Oldorf Hospice House, «un paio di giorni più tardi Kevin è passato a miglior vita mentre ancora si trovava qui nella Hospice House. Abbiamo quindi fatto appena in tempo a farli incontrare per l’ultima volta». E alla fine, questo amico fedele era là a fianco del suo padrone anche nel momento della morte. Secondo Eric Ungs, Yurtie ha dimostrato di essere un vero compagno e ora si ritiene fortunato a esserne diventato il nuovo padrone. «Ora lui è la nostra famiglia e noi siamo la sua, e insieme formiamo un gruppo davvero compatto», conclude.



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >