BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

RICERCA USA/ Il pianto dei bambini è il rumore in assoluto più insopportabile

Pubblicazione:

Un bambino che piange  Un bambino che piange

IMPOSSIBILE CONCENTRARSI - Tutti i discorsi utilizzati nelle registrazioni erano in linguaggi stranieri sconosciuti ai volontari, per essere certi del fatto che a essere testato fosse l’effetto del rumore dei discorsi, e non il loro significato. I volontari hanno risolto il minor numero di problemi e fatto il maggior numero di errori mentre cercavano di ignorare il suono del piagnucolare dei bambini, a prescindere dal fatto che fosse maschio o femmina, o che il volontario avesse o meno dei figli. Il tasso di errore è stato quasi il doppio rispetto a quelli commessi mentre nelle cuffie era trasmesso lo stridio della sega circolare. I versi delle baby sitter e i pianti dei bambini già grandi che, come il piagnucolio dei poppanti, sono caratterizzati da picchi acuti e contorsioni esagerate, sono stati a loro volta molto disturbanti. Lo studio giunge alla conclusione che quando un bambino piagnucola, una fase che secondo i ricercatori raggiunge la sua massima intensità all’età tra i due e i quattro anni, sta sfruttando una «sensibilità uditiva» che caratterizza tutti gli esseri umani. Gli autori della ricerca, Rosemarie Sokol Chang, della SUNY New Paltz di New York, e Nicholas S. Thompson, della Clark University del Massachusetts, affermano che occorrerà compiere ulteriori ricerche per scoprire se a essere così fastidiosa è una particolare melodia, ritmo o velocità del piagnucolio, o se si tratti di una risposta legata al comportamento.



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >