BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CITTA' FANTASMA/ In Cina, è apparsa dal nulla avvolta dalla nebbia. Era solo un miraggio?

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

La città apparsa dal nulla  La città apparsa dal nulla

A nessuno potrebbe passare per la mente di passare le vacanze in un posto del genere. Del resto, ammesso e non concesso che esistano persone con gusti tanto particolari, non troverebbero alcuna indicazione utile. Per conoscere tutti quegli elementi necessari a chi si mette in viaggio verso una località, non avrebbero, come gli usi e i costumi degli abitanti, le tradizioni culinarie, i siti di interesse e via dicendo, non avrebbero modo di documentarsi da nessun’altra parte. Insomma: tutte queste informazioni, sarebbero irreperibili, a cominciare da dove questo posto si trovi esattamente. Anche perché, in realtà, si tratta, più che altro di un non-posto. Stiamo parlando di una città fantasma della Cina orientale. Non una città fantasma intesa in senso tradizionale, ovvero una zona un tempo abitata e in seguito abbandonata per guerre, carestie, pestilenze, o migrazioni adatta, quindi, a diventar dimora dei fantasmi. Parliamo di una città che essa stessa ha le caratteristiche di un fantasma.  Agli inizi di giugno davanti agli occhi dei residenti di Huanshan, nella Cina orientale, oltre il fiume Xin'an, si è manifestato l’incredibile. Dal nulla, infatti, sono apparsi una serie di case, edifici, uffici, alberi e montagne che prima non c’erano. Il tutto circondato da una folta nebbia, a completare la suggestione. Un fenomeno inquietante, che i molti son riusciti a filmare o a fotografare.

Dopo la denuncia, da parte di alcuni, dell’ennesima bufala, pare che ci sia resi conto che, in effetti, lì qualcosa deve essere apparso. Immediata, quindi, la spiegazione scientifica. Sembra che la misteriosa apparizione sia il frutto di un fenomeno estremamente raro, che si verifica quando l’umidità dell’aria ha una temperatura superiore a quella delle acqua sottostanti. La città è sbucata dal nulla dopo un periodo di piogge lunghe e intense e potrebbe essersi trattato di un raro miraggio derivante dal fatto che i raggi del sole, passando dall’aria più fredda a quella più calda, potrebbero aver dato vita da un fenomeno di rifrazione. In sostanza: non era nient’altro che il riflesso del paesaggio circostante. Il che, sebbene molto raramente, sarebbe già accaduto altre volte in Cina.



  PAG. SUCC. >