BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Curiosità

SCHWABISCH GMUND/ La città tedesca che voleva dedicare un tunnel a Bud Spencer

Bud Spencer è l’idolo di una cittadina tedesca, che ha voluto intestargli un tunnel. Ma amministrazione comunale, che aveva indetto un sondaggio online, non vuol sentire ragioni.

Foto Ansa Foto Ansa

Sarebbe stato tutto più semplice se, per dirimere la questione, ad un certo punto, fosse arrivato Bud Spencer; e posto in mezzo ai due contendenti, avesse preso, con una mano la testa dell’uno, con l’altra mano la testa dell’altro, e le avesse fatte fracassare tra di loro. Purtroppo, questa volta non è un film, e Bud Spencer, alias Carlo Pedersoli, non è la soluzione, ma il problema. O, almeno, lo è suo malgrado, forse a sua stessa insaputa. Stiamo parlando del tunnel che i cittadini di Schwäbisch Gmünd, località tedesca di 60mila abitanti, avrebbero voluto dedicargli. Un desiderio improbabile, per una questione di opportunità e decoro, ritenuta tale dagli amministratori. Tutto è iniziato quando i funzionari amministrativi locali hanno avuto la brillante idea di lanciare un sondaggio per far scegliere agli abitanti della Città, per il tunnel di 2 chilometri di nuova costruzione che l’attraversa, il nome che preferivano. Detto fatto: Bud Spencer, appunto. La cittadina nutre una profonda venerazione per l’attore, che tra quelli italiani è uno dei più famosi al mondo (nel 1999 Times lo definì l’attore italiano in assoluto più famoso, seguito da  Terence Hill).

Oltre ad essere appassionati dei suoi film, sia quelli girati in coppia con il collega che quelli come unico protagonista, Mein Leben, Meine Filme (La mia vita, i miei film), la sua biografia pubblicata di recente sta spopolando. Non solo: nel 1951, quando era tra i migliori nuotatori della nazionale italiana (vinse 7 volte i campionati nazionali nei 100 m stile libero), pare che prese parte ad una competizione proprio a Schwäbisch Gmünd, e che i suoi cittadini non l’abbiano mai dimenticato.