BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

STELLE CADENTI/ Notte di San Lorenzo, ecco giorni e orari ideali per l’osservazione

Pubblicazione:

Una stella cadente la notte di San Lorenzo  Una stella cadente la notte di San Lorenzo

LUNA PIENA - Dal 14 agosto in poi invece sarà impossibile vedere le meteore, perché la luna tramonterà alle 6.55, cioè dopo il sorgere del sole alle 6.15, e nei giorni successivi il tramonto della luna avverrà ancora più tardi, fino alle 11.55 del 19 agosto.

 

IL PARERE DELL’ESPERTO - IlSussidiario.net ha intervistato Roberto Crippa, presidente della Fondazione Osservatorio Astronomico di Tradate: «Le “lacrime di San Lorenzo”, o più semplicemente Perseidi, sono degli sciami chiamati meteorici, che sono formati dalla polvere che viene rilasciata dalle comete quando passano vicino al Sole. Anche la Terra, muovendosi intorno al Sole, incrocia queste scie di polvere che la cometa lascia. E questa polvere, di qualche grammo o microgrammo di peso, incontrando l’atmosfera terrestre, che è molto più densa dello spazio interplanetario, per mezzo dell’attrito si scalda e quindi brucia fino a venir consumata». E aggiunge Roberto Crippa: «Nel caso delle Perseidi la cometa che rilascia questa polvere si chiama Swift-Tuttle, una cometa periodica, quindi man mano che la Terra consuma la polvere passando attraverso l’orbita della cometa, questa passa ancora e ne rilascia dell’altra, e qo permette di mantenere attivo lo sciame. In realtà gli sciami meteorici sono molti di più, perché le orbite delle comete che incontrano quella terrestre sono circa una ventina all’anno. Le Perseidi sono famose soprattutto perché avvengono in agosto, periodo in cui la gente è in vacanza e ha molto più tempo per osservarle di notte, però ci sono tanti altri sciami durante tutto il corso dell’anno».



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >