BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LO STUDIO/ Meluzzi: la tv fa male come il fumo? Chiedetelo a Churchill…

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto Imagoeconomica  Foto Imagoeconomica

Del resto, è pressoché impossibile fare di tutta l’erba un fascio: «Bisognerebbe chiedere agli anziani che hanno nella tv la loro unica compagnia se la loro vita migliorerebbe se privati dei serial che seguono tutti i giorni». E un giovane che, invece,  trascorre 6 ore al giorno sprofondato sul divano di fronte schermo? «Qui si rischia di confondere le cause con gli effetti. Uno vive di meno perché sta 6 ore di fronte alla tv o sta 6 ore di fronte alla tv ed è candidato a vivere di meno perché ha evidentemente ben altri problemi?». Certo, ammette: «Dicono che le persone sedentarie abbiano più fattori di rischio. Lo dicono, tuttavia, anche delle persone poco fantasiose, di quelle poco padrone del loro destino o che hanno un atteggiamento passivo di fronte alla vita. Di sicuro uno che passa 5 ore in una situazione passiva come quella televisiva si trova in questa situazione. Però – conclude - non è dimostrabile che se invece di passare 6 ore di fronte alla tv le passasse di fronte ad un muro la sua condizione di vita cambierebbe». 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.