BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FUGGITIVI/ Trovato e arrestato dopo 36 anni: ecco le dieci persone più ricercate dall’Fbi

Pubblicazione:

I fuggitivi più ricercati (Fotolia)  I fuggitivi più ricercati (Fotolia)

Vediamo quindi chi sono i dieci fuggitivi più pericolosi: cominciamo con Eduardo Ravelo, conosciuto come “El Capo” dell’organizzazione criminale Barrio Azteca che opera a Juarez, in Messico. È stato un assassino per conto dell'organizzazione criminale di Vicente Carrillo Fuentes e responsabile di numerosi omicidi.Tra i vari capi d’accusa ci sono racket, cospirazione, traffico di droga e omicidio, e la ricompensa per informazioni utili al suo ritrovamento valgono 100 mila dollari. C’è poi Jason Derek Brown, golfista, snowboarder, sciatore e ciclista. Si diverte ad essere al centro dell'attenzione ed è noto per frequentare night club mostrandosi con macchine costose ed oggetti di lusso. È accusato di omicidio e rapina a mano armata a Phoenix, Arizona, nel Novembre 2004. Ha ucciso una guardia di un furgone portavalori di fronte ad un cinema ed è scappato con i soldi. Anche sulla sua testa c’è una taglia di 100 mila dollari. Continuiamo a salire, e troviamo James J. Bulger, appassionato di storia e accusato diversi omicidi compiuti negli anni '70 e '80, ordinati attraverso la sua organizzazione criminale. Oltre all'omicidio, traffico di droga, estorsioni e altre attività illegali. Per il suo ritrovamento, sono pronti ben due milioni di euro. 100 mila dollari invece per stanare Robert William Fisher, sportivo, cacciatore e pescatore accanito. Ha ucciso la moglie e due bambini, ed ha fatto saltare in aria la casa in cui vivevano nel 2001.Ha invece stuprato ed ucciso la sua ragazza due settimane dopo aver ucciso due membri di una gang rivale Joe Luis Saenz, che sembra che abbia anche lavorato per il cartello della droga messicano. Su di lui altri 100 mila dollari. Semion Mogilevich è invece colpevole di una frode milionaria ai danni di migliaia di investitori di una compagnia pubblica canadese tra il 1993 ed il 1998. La frode si è conclusa con una perdita di oltre 150 milioni di dollari da parte degli investitori.



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >