BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ODE TO HAPPINESS/ Il primo libro di Keanu Reeves: “Perché ricercare sempre la felicità?”

Pubblicazione:

Keanu Reeves (Foto Ansa)  Keanu Reeves (Foto Ansa)
<< Prima pagina

Il titolo promette bene, direte voi; magari ha deciso di uscire dal suo guscio di solitudine ed è intenzionato a gridare al mondo la sua rinascita attraverso le pagine di un volume. E invece vi sbagliate perché, nonostante il titolo parli di un ode alla felicità, il contenuto porta esattamente nella direzione opposta. Si può dire che il succo del libro sta nella frase: “Perché sforzarsi tanto per cercare la felicità?” oppure “Basta ricercare continuamente la felicità!”, e Reeves punta anche il dito contro i colleghi che più di tutti si sono macchiati di questa colpa, come la coppia Brad Pitt – Angelina Jolie e le loro numerose iniziative benefiche per i popoli del Terzo Mondo, o Ben Affleck, classico maschietto tutta casa e chiesa. Non viene risparmiata neanche Gwyneth Paltrow che con il suo sito “Goop”, cerca di trasmettere chili e chili di amore e felicità.Ora vi chiederete: ma se non devi cercare la felicità, che fai? La risposta, come sempre, ce l’ha il nostro Keanu, secondo cui è molto meglio una sana e stimolante tristezza, in cui poter sprofondare per pensare alla propria vita e arrivare a capire le cose davvero importanti della propria esistenza. Eppure si sbaglia chi pensa che questa prima opera dell’attore raccolga solo le deliranti frasi di uomo che nella vita privata è stato colto da gravissime disgrazie personali: Keanu Reeves ha voluto far sapere a tutti, con sarcasmo e un tocco di comicità, che il dolore persiste, ma che la cosa davvero importante è riconoscerlo e accettarlo.



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >