BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

GERUSALEMME/ Ragazzo trova assegno da 100mila dollari nel Muro del Pianto

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Il Muro del Pianto  Il Muro del Pianto

«ATTO SACRILEGO» - La scelta di Maariv, che probabilmente non aveva danneggiato particolarmente Obama, aveva però scatenato il putiferio in Israele. Il rabbino del Muro lo aveva definito un «atto indegno» e un sacrilegio, in quanto le note inserite nelle fessure del Muro del Pianto sono un fatto riservato «tra la persona e il suo Creatore». Il quotidiano Yedioth Ahronoth aveva colto la palla al balzo per attaccare il concorrente Maariv, sostenendo che la nota era stata offerta anche a loro, ma il direttore responsabile si era rifiutato di pubblicarla. Maariv a quel punto ha sostenuto che gli stretti collaboratori del candidato alla Casa bianca avevano dato l’ok alla pubblicazione: lo staff di Obama però non ha confermato, forse anche per evitare un incidente diplomatico che rischiava di farsi serio. Mentre i repubblicani avevano parlato di una mossa pubblicitaria dell’avversario democratico. Lo studente della yeshiva si era scusato in diretta tv: «Mi spiace, è stata una ragazzata, spero che Obama non si sia offeso».

 

(Pietro Vernizzi)

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.