BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

INCIDENTI AEREI/ Secondo una indagine, molti disastri aerei sono colpa del pilota automatico

Pubblicazione:

Immagine d'archivio  Immagine d'archivio
<< Prima pagina

INCIDENTI MORTALI - Due anni fa a Buffalo, Stato di New York, un jet di linea si è schiantato uccidendo 49 persone, tute quelle che si trovavano a bordo, più una persona che era a terra nel luogo dove è avvenuto lo schianto. Il motivo dell'incidente? Il copilota aveva inserito alcune informazioni sbagliate nel computer di bordo. Il risultato fu che il velivolo cominciò a procedere a una velocità estremamente bassa, del tutto inusuale e non regolare. Il comandante, che inizialmente non si era accorto della bassa velocità dell'aereo, invece di eseguire la procedura corretta mise mano a due sistemi di sicurezza. causando il disastro. L'aereo si schiantò al suolo. Di fatto, i due piloti avevano commesso errori mortali. Secondo i rapporti ufficiali, i piloti guidano i loro velivoli manualmente per non più di tre o quattro minuti in media. cioè durante la partenza e l'atterraggio. Ben peggio è andata al volo Air France 447 precipitato nell'oceano durante il volo da Rio de Janeiro a Parigi il primo giugno 2009. Morirono infatti 216 passeggeri e 12 membri dell'equipaggio. Dopo anni di studi, si è giunti alla conclusione che causa del mortale incidente furono gli errori commessi dai piloti. Per via di un problema al sensore, i piloti disattivarono il pilota automatico: a quel punto commisero una serie di errori per via della loro incompetenza con i comandi manuali. L'Air France ha voluto comunque difendere i propri piloti dicendo che la prima causa fu comunque il guasto meccanico e che l'errore umano venne dopo e non fu decisivo. Ma non sembra che sia andata proprio come sostiene la compagnia aerea francese. A questo punto appare evidente la fondatezza di quanto, compagnie aeree e operatori, stiano cominciando a fare. un maggior addestramento nella guida manuale dei grandi velivoli aerei.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.