BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

GIRO DELLA PADANIA/ Incidenti e contestazioni, le parole di Renzo Bossi (video)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Renzo Bossi, foto Ansa  Renzo Bossi, foto Ansa

Non è partita bene la gara di ciclismo Giro della Padania, la competizione sponsorizzata dalla Lega nord che però ha avuto il beneplacito della Federazione ciclistica ed anche dell'allenatore della nazionale di ciclismo. Sono quasi duecento infatti i ciclisti che vi prendono parte con la presenza anche del campione d'Italia e altri nomi noti. Ieri però la prima tappa ha rischiato di finire male A circa cento chilometri dall'arrivo a Mondovì alcuni militanti del Partito della rifondazione comunista compreso il leader ed ex ministro Paolo Ferrero hanno cercato di bloccare la corsa in segno di protesta. Si sono sdraiati sul percorso e i ciclisti hanno fatto appena a tempo a schivarli, costretti comunque a rallentare. Nella confusione generata, un poliziotto è rimasto colpito da una macchina dell'organizzazione e trasportato all'ospedale. Sono volati insulti, spintoni e, sembra, anche qualche schiaffone. Ferrero ha promesso che la cosa non finirà lì: “È indecente che la Federazione Ciclistica si sia piegata ai voleri della Lega costruendo un evento sportivo che sia di pura propaganda di partito. Continueremo le contestazioni per tutta la durata della corsa”. Anche militanti dell'Idv si sono fatti vedere in segno di protesta  in un altro tratto del percorso (la tappa di ieri è terminata a Lagueglia, in Liguria) però senza causare incidenti.La polemica nasce dal fatto che l'iniziativa sembra per molti una provocazioen politica della Lega. Nadia Rosa, epsonente politico dei Democratici Uniti, ha infatti commentato: "La Padania non esiste. Se l'avessero chiamato “Giro della Pianura Padana” nessuno avrebbe avuto niente da ridire. Ora non possono sostenere che la politica non c'entri nulla". Padrino dell'evento è Renzo Bossi, figlio di Umberto, noto come il Trota, che ha presentato  la competizione con un discorso che ha suscitato qualche ironia. Ha infatti cercato di descrivere che cosa siano la Padania e il ciclismo: "La Padania s'identifica col nord che sono le Alpi e poi comprende tutta quella Val Padana che anche sulla cartina geografica che è bagnata dal fiume Po no, che è poi quello che dà la vita tutta a tutto questo territorio..."



  PAG. SUCC. >