BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CAPODANNO/ Un anno di Google doodle: buon 2012!

Pubblicazione:

Il doodle con il video dedicato a Freddie Mercury  Il doodle con il video dedicato a Freddie Mercury

CAPODANNO: SIAMO NEL 2012, RIPERCORRIAMO UN ANNO DI GOOGLE DOODLE - Siamo arrivati a Capodanno anche in Italia. Passata la mezzanotte per augurare buon anno ai suoi utenti, Google ha mantnuto il logo personalizzato, dedicato alla notte di San Silvestro e - ora - al Capodanno. Ma non solo in occasione di Capodanno, come oramai tutti sanno Google ha deciso di segnare tantissime tappe importanti e di nicchia dlla vita degli italiani attraverso i suoi loghi personalizzati. Nel 2011 sono stati in tutto 259 i doodle del colosso di Mountain View, cioè oltre uno ogni due giorni. Ben nove quest’anno i loghi interattivi, che erano stati inaugurati il 21 maggio 2010 per festeggiare il compleanno di Pac-Man con una versione del popolare videogioco. L’8 febbraio scorso, in occasione del 183esimo anniversario della nascita dello scrittore Jules Verne, Google ha pubblicato il doodle del sottomarino Nautilus, dotato di comandi di bordo, strumentazioni e oblò. Azionando una levetta, era possibile muovere il sottomarino e farlo riemergere a piacere. Il 9 giugno invece Google ha ricordato i 96 anni dalla nascita di Les Paul, l’ideatore della chitarra Gibson, con una chitarra interattiva le cui corde, pizzicate con il mouse, suonavano come quelle di un vero strumento. Il 15 giugno in diverse parti del globo è stato possibile assistere a un’eclissi di luna. Il motore di ricerca ha realizzato un doodle per consentire di osservare il fenomeno in forma virtuale a tutti coloro che non l’avevano visto di persona.
Il 5 settembre scorso è stata invece la volta di Freddie Mercury, di cui ricorrevano i 65 anni dalla nascita. Dalla home page di Google, quel giorno era possibile vedere il video della hit dei Queen, “Don’t stop me now”. Il 24 settembre, per il 75esimo dalla nascita di Jim Henson, creatore dei Muppet, ciascuna delle lettere della parola “Google” aveva la forma di uno dei pupazzi, che si muovevano seguendo la direzione del mouse. Il 12 ottobre è stata la volta del 90esimo anniversario della nascita di Arthur Clokey, animatore statunitense della Claymation. Anche in questo caso, le lettere del logo del motore di ricerca si muovevano al passaggio del mouse. Il 31 ottobre invece, per festeggiare Halloween, compariva un video con un gruppo di persone che si travestivano e intagliavano le zucche fino a fare apparire la scritta “Google”. Il 23 novembre invece è stato celebrato lo scrittore fantascientifico polacco, Stanislaw Lem, autore del film “Solaris” e del libro “Il Pianeta Morto”.



  PAG. SUCC. >