BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CRISI FINANZIARIA/ Bush: dopo il Senato anche la Camera approvi il Piano Paulson

Il Presidente americano saluta con gioia il voto del Senato e aspetta con ansia quello della Camera che si terrà domani. VOTA IL SONDAGGIO.

Bush_discorsoR375_30sett08.jpg (Foto)

La situazione economica degli Stati Uniti «esige» che il piano di salvataggio del settore finanziario, approvato stanotte dal senato, lo sia anche alla camera dei rappresentanti. Lo ha dichiarato il presidente George W. Bush in un comunicato.
«Gli americani attendono, e la nostra economia esige, che la Camera approvi questa buona legge questa settimana e la rinvii sul mio tavolo» per la firma, ha dichiarato Bush dopo l'approvazione del piano di 700 miliardi di dollari con 74 voti contro 25 al senato.
Bush ha «applaudito» dopo il voto, rallegrandosi che repubblicani e democratici abbiano superato le opposizioni partigiane per approvare il piano del segretario al tesoro Henry Paulson. «Dopo i miglioramenti apportati al senato, io credo che i membri dei due partiti alla camera possano sostenere questa legge» ha aggiunto il presidente statunitense.
La camera deve votare domani, venerdì, sul testo approvato dal senato, modificato rispetto alla versione respinta lunedì con tredici voti (228 contro 205), facendo drasticamente precipitare il Dow Jones e le Borse mondiali.

Rispondi al sondaggio

© Riproduzione Riservata.