BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ALITALIA/ Bene l’incontro tra sindacati e Cai. Oggi l’assemblea degli imprenditori italiani

Pubblicazione:

alitalia_code_aereiR375_20ago08.jpg

Si è concluso poco prima dell'una l'incontro fra Cai e sindacati cominciato intorno alle 19 di ieri, per tentare di raggiungere l'accordo finale sui contratti e i criteri di assunzione del personale della nuova Alitalia.

All'assemblea dei soci di Cai, convocata per le 15 di oggi,  però, i vertici non potranno presentare il risultato auspicato.

Nell'incontro, infatti, sono stati approfonditi solo i criteri di selezione dei 12.639 lavoratori che saranno assunti nella nuova Alitalia (1.550 piloti, 3.300 assistenti di volo, 7.150 dipendenti di terra in Italia, 500 lavoratori all'estero e altri 139 piloti).

Ecco, secondo il progetto, come saranno distribuite le assunzioni nelle seguenti basi operative: a Torino 225 dipendenti (48 piloti, 100 assistenti di volo, 77 lavoratori di terra); a Venezia 189 in totale (48 piloti, 100 assistenti di volo e 41 lavoratori terra); a Napoli 404 (95 piloti, 200 assistenti di volo, 109 terra), Catania 310 (48 piloti, 100 assistenti volo, 162 terra); Roma Fiumicino 9082 (978 piloti, 2.100 assistenti volo; 6004 terra); Milano Malpensa 1.343 (333 piloti, 710 assistenti colo, 310 terra). Inoltre sono previsti 447 assunti in vari scali di cui 394 handling, 40 con incarichi tecnici, 9 incaricati per le vendite e 4 per il call center.

Per quanto riguarda i contratti, fermo restando che l'amministratore di Cai, Rocco Sabelli, ha confermato che gli accordi di palazzo Chigi sono assolutamente immodificabili, non se n'è parlato ma sono stati consegnati ai sindacati tutti i documenti che verranno valutati e approfonditi domani dai rappresentanti di tutti i lavoratori. L'incontro è stato quindi aggiornato a mercoledì.

«Siamo a metà dell'opera - ha commentato il segretario nazionale della Fit-Cisl, Claudio

Genovesi - proseguiremo nelle prossime ore con gli approfondimenti e ci rivedremo mercoledì».

Sui criteri di selezione del personale il segretario nazionale della Filt Cgil, Mauro Rossi, ha rilevato che «rispetto ai criteri illustrarti da Cai abbiamo fatto obiezioni e aspettiamo di vedere cosa ci viene risposto».



© Riproduzione Riservata.