BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

TELECOM/ Nessun aumento di capitale per il socio arabo. Vola il titolo in Borsa

Nessun aumento di capitale è previsto nell'ordine del giorno del cda della società di telefonia, convocato giovedì. I vertici di Telecom si riuniranno per definire le attività del nuovo piano industriale del gruppo. Nessuna conferma sull'arrivo di un nuovo socio arabo

telecom_bernabeR375_24set08.jpg (Foto)

Un aumento di capitale per l'ingresso di un socio arabo? Nessuna conferma dal gruppo Telecom, che domani vedrà riunirsi il proprio cda: l'ordine del giorno non prevede alcuna operazione di natura straordinaruia (come la decisione su un aumento dui capitale) e, preciosano i vertici del gruppo in una nota richiesta dalla Consob, il consiglio di amministrazione “si riunirà domani per esaminare, tra l'altro, lo stato d'avanzamento delle attività volte alla definizione del nuovo piano industriale del gruppo. L'organo di controllo delle società quotate in borsa aveva richiesto a telecom una precisazione in merito all'odg del consiglio di amministrazione proprio a causa dei rumors che riferivano dell'ingresso di un nuovo socio nel gruppo.

 

Fondo sovrano Libico? - Dall'inizio del mese si parla dell'interesse del Libyan arab foreign investment company (Lafico), la società che gestisce gli investimenti libici all'estero, e di altri investitori istituzionali che potrebbero entrare con quote tra il 5 e il 10% nel capitale di Telecom o, secondo alcuni, in una newco creata appositamente per la Rete. Sarebbero stati sondati anche i fondi sovrani di Kuwait, Qatar e Arabia Saudita e a guardare con interesse la partita ci sarebbero anche fondi italiani come F2I, la società guidata da Vito Gamberale, da sempre interessata ad entrare nel business delle reti. Questa, secondo le ipotesi che infiammano la Borsa ma non trovano conferme ufficiali, la strada su cui si starebbe muovendo l'amministratore delegato Franco Bernabé. Secondo le indiscrezioni che oggi circolano sulla stampa, l'aumento di capitale che avrebbe aperto la porta al fondo sovrano libico poteva già essere portato al tavolo dei consiglieri domani.

 

Forte in Borsa – Volano i titoli in Piazza Affari: Telecom Italia sale del 3,07% a 1,109 euro alla vigilia del consiglio di amministrazione. La società ha precisato che all'ordine del giorno non sono previste operazioni straordinarie preliminari al possibile arrivo di nuovi soci. Il mercato sembra però puntare in prospettiva sull'ipotesi dell'ingresso nel capitale di un fondo sovrano arabo.

© Riproduzione Riservata.