BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

INFLAZIONE/ Si ferma l'incremento dopo sette mesi di ascesa

Secondo i dati Istat l'inflazione si sarebbe finalmente fermata raggiungendo un tasso del 3,8% rispetto al 4,1 di luglio e agosto

istatR375_30set08.jpg(Foto)

Prima frenata dell'inflazione a settembre dopo 7 mesi di continua ascesa, fino al livello record del 4,1% raggiunto a luglio e agosto. A settembre, afferma l'Istat, l'indice nazionale dei prezzi al consumo per l'intera collettività (Nic) è cresciuto del 3,8% rispetto allo stesso mese del 2007, contro il 4,1% di luglio e agosto che rappresentava il valore massimo dal 1996. Su base mensile, invece, l'inflazione è diminuita dello 0,3% e anche questo è un dato importante perché è la prima flessione dall'ottobre 2006 (ad agosto 2008 c'è stato un +0,1%). Si tratta tuttavia, precisa l'Istat, di stime provvisorie, mentre i dati definitivi saranno diffusi il 14 ottobre.

Sull'andamento dell'inflazione a settembre, spiega l'Istat, hanno influito alcuni trend che risentono di fattori stagionali (come le spese per l'istruzione) e altre dinamiche influenzate invece da fattori non stagionali, come nei trasporti dove incide il calo del prezzo dei carburanti.
In particolare, per i beni c'è stato un +4,2% su base annua, mentre per i servizi l'incremento è stato del 3,2%. Un importante "ruolo disinflazionistico" lo hanno giocato poi la componente energetica e quella degli alimentari, che hanno avuto una frenata dopo aver contribuito nei mesi scorsi alla corsa della prezzi.
Tuttavia, «persistono tensioni congiunturali sul comparto alimentari, in particolare per il settore dei cereali».
Al netto dei soli prodotti energetici, sottolineano i ricercatori, l'aumento generale dei prezzi a settembre è stato del 3% su base annua (+3,1% ad agosto). L'inflazione di fondo, calcolata al netto dei beni più volatili (energetici e alimentari non lavorati), si attesta invece al +2,7% annuo, in calo rispetto al 3% del mese scorso.
L'indice armonizzato Ipca (quello usato in sede Ue), aggiunge l'Istituto di statistica, è aumentato a settembre del 3,7% su base annua (+4,2% ad agosto, anche questo un valore record) e dello 0,3% rispetto al mese precedente. Il tasso di inflazione "acquisito" per il 2008, ovvero quello che si avrebbe se l'indice dei prezzi al consumo rimanesse allo stesso livello di settembre per tutto l'anno, è calato leggermente al 3,4%, dopo il 3,5% di agosto.

© Riproduzione Riservata.